Fortunato Depero. Dall’arte di avanguardia a una nuova pubblicità

Una mostra del Consolato Generale a Miami e Istituto Italiano di Cultura organizzata da CMS.Cultura

07 marzo – 05 maggio 2024 
Istituto Italiano di Cultura, Miami

Fortunato Depero
Dall’arte di avanguardia a una nuova pubblicità

a cura di Eduardo De Maio con Laura Mattioli

Fortunato Depero (1892-1960) è stato tra gli artisti italiani più originali del Novecento. Dotato di inesauribile curiosità e di fervida immaginazione Depero ha espresso il proprio talento in molteplici campi, dalla pittura alla scultura, dalla pubblicità all’editoria, fino al teatro e ai mass media, nel corso di una carriera durata quasi mezzo secolo. Con l’esposizione di materiale artistico, grafico e bibliografico, la mostra presso l’Istituto Italiano di Cultura di Miami presenta il talento di Depero attraverso le sue realizzazioni in ambito grafico-pubblicitario a partire dai primissimi anni Venti fino a tutti gli anni Trenta del XX secolo, periodo che comprende il significativo primo soggiorno a New York del 1928-1930, assieme alla moglie e collaboratrice Rosetta Amadori. Il nascente skyline della Grande Mela e il brulichio delle sue avenues diventerà un inestimabile bagaglio culturale e visivo che l’artista avrebbe espresso nelle proprie creazioni per i successivi tre decenni.

La mostra si propone inoltre di far luce sul rapporto tra Depero e due dei suoi principali committenti e mecenati, gli imprenditori Gianni Mattioli e Davide Campari. Importante collezionista, Mattioli fu un grande amico di Depero, tanto da sostenerlo sia artisticamente che economicamente per gran parte della carriera. Il lungimirante Campari invece si affidò proprio a Depero per il lancio di una campagna pubblicitaria d’avanguardia nonché del primo aperitivo monodose, il Campari Soda, per il quale il maestro futurista disegnò l’iconica bottiglietta, la cui forma ha sfidato il tempo e rimane a tutt’oggi invariata.
L’esposizione vede la collaborazione della Fondation Mattioli – Rossi attraverso tre capolavori: il dipinto Motociclista – Solido in Velocità (1923), l’arazzo Nove Teste con Cappello (1929-30) e una copia di Depero Futurista. Dinamo Azari o Libro Imbullonato (1927), vero manifesto artistico e poetico di Depero, nonché preziosissimo compendio di soluzioni grafiche concepite dal genio italiano.

 

 

 

 

 

TAG: Event design;